Tag

, , ,

Sul Corriere della Sera è stata pubblicata una mia considerazione su quanto possa essere utile dare un servizio a un paziente fragile per poi toglierlo. Credo, da sempre, che sarebbe molto più semplice formare (e informare) i caregiver. L’infermiera dell’Ast mi ha detto che si tratta di una cosa utopica. Chissà se ha letto che in Giappone, l’unica nazione al mondo con una percentuale di malati più alta dell’Italia, stanno formando otto milioni di caregiver entro il 2019.

Annunci